Seguimi su Telegram

Sei interessato alla lingua araba ma fare un corso ti sembra ancora prematuro? Hai dei dubbi pre-esame? Allora segui il mio nuovo canale Telegram t.me/claudiarabonline
Ogni giorno posto gratuitamente materiale didattico, audio, video, immagini, spiegazioni. Segui quando vuoi ed è gratuito.

Corsi di arabo

Sicuramente la competenza linguistica è un aspetto importante nell'avanzamento della carriera.
Saper padroneggiare più lingue straniere, di cui una "particolare" come l'arabo, è un vantaggio competitivo per chi vuole intraprendere un percorso di crescita professionale.
Gli obiettivi per seguire un corso di lingua araba possono essere i più diversi, per lavoro, per studio, per curiosità intellettuale. Il mio scopo è adattare la didattica alle esigenze della singola persona o del singolo gruppo di studio. Le domande che pongo agli studenti sono:
  • qual è il tuo obiettivo?
  • quanto tempo puoi dedicare allo studio?
  • hai già studiato arabo o sei un principiante assoluto?

Vuoi un consiglio?
Nel 2004, quando studiavo arabo al Cairo, i docenti insegnavano a tener presente i tre livelli della lingua:
  1. Classica (o Fuṣḥa )
  2. Standard, usata nei media, teoricamente compresa da tutti
  3. Variante locale
Una buona base grammaticale di arabo classico è sempre consigliabile, a prescindere dall'obiettivo. Capire la logica che sottende l'organizzazione della lingua è indispensabile e facilita di molto il processo di autoapprendimento sul campo.

Un madrelingua è meglio?

Dipende dal madrelingua. Sembra banale, ma un madrelingua non è automaticamente un insegnante di lingua

I lettori madrelingua all'università e i docenti che ho conosciuto nel mio percorso formativo al Cairo e a Tunisi avevano tutti un percorso di studi molto lungo e preciso, sia nella lingua araba che nella didattica. Bisogna tenere presente che nessuno si sogna di parlare l'arabo classico a casa, o in negozio o per la strada. L'arabo classico si inizia a studiare a scuola e ha riscontri pratici nella via quotidiana molto limitati.

Non c'è un solo arabo, ce ne sono molti.
Il gap tra la variante locale e l'arabo "accademico" è molto più profondo e complesso che nella maggior parte delle lingue, compresa quella italiana. Ci sono arabofoni che non se ne rendono conto. A meno che non studino la lingua araba, che per molti è come studiare una lingua straniera.

Privacy Policy